Isolamento copertura in amianto: sicurezza e protezione

Isolamento copertura in amiantoUno degli interventi più diffusi per ridurre il pericolo dell’amianto contenuto nei tetti degli edifici è il cosiddetto incapsulamento, cioè la sovrapposizione di un prodotto legante che ingloba le fibre facendole aderire di nuovo al cemento. Si crea così una pellicola di protezione che impedisce all’eternit di disperdersi nell’ambiente.

L’incapsulamento è un procedimento economico e veloce che non produce rifiuti inquinanti ed è ideale in tutti i casi in cui non è necessaria la rimozione del manufatto. Se oltre all’incapsulamento si esegue anche il montaggio di pannelli isolanti, si ottiene in una sola operazione un duplice vantaggio: la messa in sicurezza dai pericoli del cemento-amianto e l’isolamento del tetto con una copertura ad hoc.

La procedura per l’isolamento e la copertura

MDR si occupa di isolamento copertura in amiantoLa prima fase prevede un’attività diretta sul manto di coperta esistente, su cui si stende un prodotto incapsulante in soluzione acquosa per impedire la dispersione delle fibre di amianto nell’ambiente durante le fasi di lavorazione. Il prodotto è colorato per evidenziare la zona trattata.Successivamente si posa in opera un pannello isolante presagomato o a doghe preaccoppiato con una membrana bituminosa impermeabile.

L’operazione si conclude con la stesura di uno strato finale di membrana impermeabile autoprotetta, saldata in completa aderenza attraverso la fusione di una superficie bituminosa. È anche possibile l'installazione di una controsoffittatura per una maggiore resa estetica ed il potenziamento dell'azione isolante.

Tra le italiane aziende specializzate nella rimozione dell’amianto e nell’isolamento della copertura ricordiamo la MDR di Breda di Piave.